La Diocesi di Cagliari celebra la Seconda Giornata Mondiale dei Poveri

In occasione della Seconda Giornata Mondiale dei Poveri che si celebra domenica 18 novembre 2018 la Diocesi di Cagliari ha promosso due iniziative. La prima è la Veglia di preghiera che si svolgerà nella Basilica magistrale di Santa Croce (piazza Santa Croce) a Cagliari, venerdì 16 novembre alle 19, dedicata al tema della “povertà femminile”, con particolare riferimento al femminicidio, secondo le indicazioni dell’arcivescovo mons. Arrigo Miglio. Si tratta di un’iniziativa aperta a tutti, rivolta in modo particolare ai gruppi, associazioni e movimenti ecclesiali impegnati nell’animazione alla solidarietà e alla carità. La seconda iniziativa sarà un seminario sul tema della povertà, nel corso del quale verrà presentata l’Impresa Sociale S.r.l.- Lavoro insieme, promossa dalla Diocesi e finalizzata a favorire nuove opportunità lavorative come strumento di contrasto alla povertà, che si svolgerà giovedì 22 novembre, alle 10 nel Seminario arcivescovile (via mons. Cogoni 9).

La Giornata è stata istituita da Papa Francesco al termine del Giubileo della misericordia, nella lettera apostolica Misericordia et misera. «Il Papa – scrive don Marco Lai, direttore della Caritas, nella lettera inviata a tutti i parroci della Diocesi – esorta a non avere sentimenti di “disprezzo” e di “pietismo” verso i bisognosi, bensì a rendere loro onore, a dare loro la precedenza, convinti che sono una presenza reale di Gesù in messo a noi». Ed è qui, come continua Papa Francesco nel messaggio sulla II Giornata mondiale dei poveri «che si comprende quanto sia distante il nostro modo di vivere da quello del mondo, che loda, insegue e imita coloro che hanno potenza e ricchezza mentre emargina i poveri e li considera uno scarto e una vergogna».

Nella lettera inviata dal direttore Caritas è specificato inoltre che sono disponibili un formulario per la preghiera dei fedeli e una traccia per la Veglia di preghiera, due strumenti che le parrocchie potranno utilizzare durante le celebrazioni in occasione della Giornata. L’invito, riprendendo le parole del Santo Padre è «a sentirci debitori nei confronti dei poveri, perché tendendo reciprocamente le mani l’uno verso l’altro si realizzi l’incontro salvifico che sostiene la fede, rende fattiva la carità e abilita la speranza a proseguire sicura nel cammino verso il Signore che viene».

Scarica LETTERA GIORNATA POVERI 2018

Scarica il FORMULARIO DELLE PREGHIERE DEI FEDELI NEL GIORNO DELLA GIORNATA MONDIALE DEI POVERI

Scarica il testo base VEGLIA GIORNATA MONDIALE DEI POVERI

Share