Presentazione del volume “La madre del pane”

Il pane: il semplice miracolo quotidiano della semola, dell’acqua e del lievito madre. La presentazione del volume “la madre del pane” un testo divulgativo a cura di Farris e Sanna (Carlo Delfino editore) è un’opportunità per parlare del nostro pane, quello giusto, buono, quello della tradizione, fatto di grano duro prodotto nella nostra terra. «Il pane per tutti i popoli e con esso ciò che ha forma e sapore di pane divideremo: la terra, la bellezza, l’amore, tutto questo ha sapore di pane» (Pablo Neruda,  da Ode al pane).

Il pane nutrimento del corpo, ma anche, nutrimento dello spirito. Il pane come simbolo, che nella più classica delle espressioni ‘il pane quotidiano’, porta in sé tutti gli affanni, e le preoccupazioni dell’uomo. Forse non è un caso che la parola compagno, dal latino ‘cum panis’ esprima il concetto di condivisione, la condivisione del pane che alimenta il legame tra gli esseri umani.

Ma quel pane, negli ultimi anni ha perso quanto si era strutturato nei secoli,  in particolare  l’intenso legame che lo legava con il senso del gusto e dell’olfatto. Un legame cosi forte da diventare marcatore culturale di una civiltà, quella mediterranea, che chiama madre la terra e che ritiene sacri il pane, il vino e l’olio. Da qui si partirà mercoledì 11 aprile alle ore 17.00 nell’aula magna del Seminario di Cagliari, in via mons. Cogoni 9, per capire perché e cosa abbiamo perso. Durante la presentazione del volume organizzata dalla Caritas diocesana di Cagliari e dall’editore Carlo Delfino, dopo i saluti di Don Marco Lai, direttore della Caritas diocesana di Cagliari, interverranno Costantino Palmas (Caritas diocesana), Daniela Forma (consigliere regionale), Cesare Moriconi (Consigliere regionale) Raffaele Sestu (presidente Regionale delle Pro Loco). Saranno presenti gli autori e l’editore.

Share